*FOTO SPOILER*

Ad un mese circa dall’inizio del 2018 e dalla classica top five, ten, twenty, etc… dell’anno appena trascorso, ho deciso di fare una piccola anticipazione di quelli che sono stati gli album, usciti negli ultimi trenta giorni, che più (in positivo ovviamente) mi hanno colpito. Non vuole essere una classica “analisi” da presuntuoso critico musicale (penso che cominciamo ad esserne stufi un po’ tutti), ma una semplice condivisione di ciò che ho sentito e più mi è piaciuto in questo ultimo mese.

5) Al quinto posto di questa personale classifica uno dei miei artisti italiani preferiti: Cesare Cremonini con “Possibili scenari”

 

4) In quarta posizione uno che dopo anni continua a stupirmi: Morrissey con “Low In The Hight School”

3) Al terzo posto un gruppo che nel suo piccolo verrà ricordato nella storia della musica. Nonostante qualche passo falso (nello specifico l’insuccesso dell’album uscito nel 2009), è tornato alla grande con l’album di due anni fa “Keep The Village Alive” e con il suo ultimo lavoro: sul più basso gradino del podio si posizionano gli Stereophonics con “Scream Above The Sounds”.

2) Medaglia d’argento per uno a cui non piace sicuramente arrivare secondo. Ma insomma, l’importante è che prima di lui non arrivi il fratello. E visto che il fratello è già uscito da un po’ con “As You Were” in questo caso non corre alcun rischio. Al secondo posto metto infatti Noel Gallagher con il suo ultimo album “Who Built The Moon?”, molto distante dalle sonorità che hanno contraddistinto gli Oasis e l’ultimo lavoro di Liam. Ed è anche per questo che probabilmente l’ho apprezzato di più.

1)  Per primi ho deciso di far arrivare una sorpresa (almeno per me). Non li conoscevo, e sono stati una piacevolissima scoperta, tant’è che da un mese almeno una volta al giorno non riesco a non ascoltarli. Questa classifica assolutamente parziale la vincono i Casper Skulls con “Marcy Works”

P.S. Prima che tutti i loro fan comincino ad insultarmi: amo gli Oasis. Ho solo apprezzato il tentativo di sperimentare cose nuove da parte di Noel.

Giacomo Russello